giovedì 5 aprile 2012

Il punto sul palazzetto dello sport di Caltavuturo


Riceviamo e pubblichiamo il presente comunicato da parte di Massimiliano Cerra (nella foto), Assessore allo Sport di Caltavuturo, sul Palazzetto dello Sport costruito dalla Provincia si Palermo a Caltavuturo.

“Sono passati due anni ormai da quando l’Amministrazione di cui faccio parte ricoprendo la carica di Assessore allo sport ha impegnato le proprie energie e le proprie determinazioni per la giusta causa dell’apertura del Palazzetto dello Sport sito in contrada Serra e di proprietà della Provincia Regionale di Palermo terminato qualche mese prima.
Per una fedele ricostruzione occorre citare i passaggi che, in varie forme, sono stati determinanti per raggiungere passo dopo passo, devo dire molto  lentamente purtroppo (non a causa nostra), risultati che ventiquattro mesi fa sembravano insormontabili. Ricordo la lettera inviata, nel giugno 2010, al Presidente della Provincia e all’Assessore allo Sport con la quale chiedevo contezza del percorso che l’ente provinciale intendeva intrapredere per la risoluzione dello stallo burocratico che sino a quel momento s’era venuto a creare.  Immediatamente, una ventina di giorni dopo, seguì l'interrogazione in consiglio provinciale da parte dei consiglieri del Partito Democratico, Silvio Moncada e Geaetano La Punzina, i quali chiedevano un intervento immediato per chiarire gli aspetti di criticità in cui verteva l’iter. Ci furono articoli di stampa, riunioni a cura del Forum Giovanile, volantinaggi dell’Arci; a questi finalmente, seguirono gli incontri ufficiali con l’Amministrazione provinciale la quale si impegnava a dirimere ogni intoppo nel più breve tempo possibile.
Nel dicembre dello stesso anno, dopo i collaudi tecnici effettuati tra settembre e novembre, la ditta appaltatrice dei lavori dell’immobile in questione, consegna la struttura alla Provincia che ne recepisce la proprietà destinando immediatamente un’unità del proprio personale a custodia della palestra, nonchè alla sua ordinaria manutenzione. Nel febbraio 2011 gli uffici provinciali iniziano la ricognizione sui collaudi dei propri uffici, terminata nel luglio dell’anno scorso con riscontri positivi per la parte esterna dell’immobile e per l’interno a dicembre. Ricordo, per onor di cronaca, che la scorsa estate, si è potuto organizzare un torneo di pallavolo femminile nel campetto di pallavolo esterno, tutto a cura della Parrocchia con l’intervento del Comune.
Non è passata settimana in cui la nostra Amministrazione non abbia  sollecitato o pressato gli organi provinciali per l’immediata e definitiva apertura del Palazzetto. Anzi posso affermare con forza che i telefoni del Presidente, dell’Assessore e degli ingegneri della provincia sono stati e sono tutt’oggi fumanti per le nostre telefonate. Ad ottobre il Forum giovanile ha promosso la nascita di un comitato cittadino “per l’apertura del palazzetto” al quale hanno aderito giovani e associazioni sportive. Nel dicembre 2011, qualche giorno prima di Natale, nei locali del Municipio di Caltavuturo si è tenuto un incontro organizzativo tra l’Assessorato provinciale allo Sport, la nostra Amministrazione e le associazioni sportive locali, presenti gli ingegneri della provincia, in cui si sono stabiliti, insieme, i termini della “convenzione di gestione della struttura” approvata due settimane fa dalla giunta provinciale e comunale. A quell’incontro è seguito un sopralluogo in contrada Serra e in quell’occasione abbiamo potuto constatare, purtroppo, la presenza di bolle d’aria a distanza di almeno 50 cm l’una dall’altra su quasi tutto il terreno da gioco. Sappiamo che la Provincia ha effettuato nei giorni a venire numerosi sopralluoghi con ditte specializzate per la riparazione, che ci dicono ripristineranno in tempi brevi. Anche questo sarà costantemente monitorizzato da parte nostra.
Ad oggi quindi, quell’empasse burocratico che si era determinato due anni fa è stato, grazie all’intervento dell’Amministrazione comunale e dei cittadini di Caltavuturo, superato. Tutti i passaggi che vedevano interessato il Comune in prima “persona” sono stati celermente e pedissequamente espletati. Crediamo che sia importante sin da subito mettere in pratica la convenzione e dare la possibilità alle associazioni sportive locali di poter usufruire della palestra per gli allenamenti. Ad oggi però, per i problemi relativi alla pavimentazione, non è possibile disputare gare ufficiali e di campionato.
Non passerà giorno in cui non ci impegneremo, come in questi anni, a sollecitare e pressare Palermo per l’apertura definitiva e l’inaugurazione di questa splendida struttura”.
La Redazione