domenica 17 aprile 2011

CIRCOLO ARCI “20 GENNAIO”: COMUNICATO STAMPA


Sabato 16 aprile 2011 a Caltavuturo, come in tutta Italia e in molte piazze siciliane, con tanto orgoglio e commozione il Circolo Arci “20 gennaio” ha ricordato Vittorio Arrigoni  (nella foto).
Un martire, un militante della pace, il quale con il suo impegno ha cercato di rompere le catene del silenzio, denunciando e raccontando con immagini e parole la condizione di sofferenza in cui versava il popolo palestinese sotto l'occupazione israeliana. "Per noi Vittorio Arrigoni è un eroe", come afferma Antonino Musca, presidente del Circolo Arci, ha dedicato tutta la sua vita per proteggere i diritti umani violati di un popolo ignorato da tutta la comunità internazionale. Vivere rischiando la vita ogni giorno per seguire i propri ideali, e' da eroi. Vittorio è stato ucciso perché scomodo al potere, con i suoi articoli riusciva a dare voce a tutti quei bambini palestinesi che soffrono quotidianamente nel silenzio e nell’indifferenza globale. Vittorio è un esempio da seguire ed imitare, continua Musca. Restiamo umani, questo ci ripeteva sempre Vittorio. Tutti dobbiamo sentirci parte di una stessa comunità, ogni uomo, ogni donna, ogni bambino di questo pianeta, ovunque nasca e viva, ha diritto alla vita e alla dignità. Vittorio non è morto, continuerà a vivere dentro di noi.
Il Circolo Arci “20 gennaio” di Caltavuturo